MENU
CERCA
AMBULATORI
SERVIZI IN EVIDENZA
Home >> news >> Influenza: vicina al 50% la riduzione della mortalità negli anziani vaccinati

Influenza: vicina al 50% la riduzione della mortalità negli anziani vaccinati

DATA
22.10.2007

NOTIZIA
In questo periodo stagionale di inizio campagna 2007-2008 contro l’influenza giungono alla comunità scientifica nuove informazioni relative ai meccanismi patogenetici delle comorbilità e mortalità correlate alle pandemie influenzali e alla stima dell’effetto dei vaccini su morbilità e mortalità nelle popolazioni ad alto rischio.
Sugli effetti delle epidemie influenzali è noto che la maggior parte delle morti è causata dall'infezione virale primaria associata a quella batterica seguente. E’ raro che la patogenicità di un virus influenzale si dimostri talmente alta da causare, da sola, il decesso di persone sane, cioè senza quadri clinici gravemente compromessi.

La chiave per spiegare la maggiore patogenicità sia della malattia virale primaria che della polmonite batterica secondaria risiederebbe nella proteina PB1-F2, scoperta nei nuovi ceppi A del virus dell’influenza (IAV) come è stato riportato in un recente lavoro pubblicato su Cell Host & Microbe. I geni che codificano questa proteina "promotrice" sono stati trovati non solo in questi virus, tra cui quello dell'influenza aviaria nell’uomo, ma anche negli IAV associati alla pandemia di Spagnola del 1918 e sembrano appunto essere il meccanismo che ha determinato l’elevata incidenza di polmoniti fatali.

Questi risultati aiutano nella comprensione di quanto è accaduto un secolo fa e potrebbe ancora teoricamente accadere in una futura epidemia, anche se gli effetti del vaccino oggi rappresentano il fattore primario e consolidato del successo della strategia di prevenzione contro l’influenza e le sue complicanze.

A conferma dell’efficacia del vaccino anti-influenzale negli anziani residenti in comunità, il New England Journal of Medicine ha pubblicato uno studio multicentrico, della durata di 10 anni, che ha valutato l’effetto della vaccinazione nel lungo periodo in una popolazione osservata di 713.872 soggetti per stagione. I risultati hanno mostrato una riduzione del 27% del rischio di ospedalizzazione per polmonite o influenza (odds ratio, 0.73; IC 95% 0.68 - 0.77) e 48% di riduzione del rischio di mortalità (odds ratio, 0.52; IC 95%, 0.50 - 0.55).
I benefici si sono manifestati sia in relazione all’età che ai fattori di rischio. Lo studio dimostra i benefici della vaccinazione antiinfluenzale negli anziani, target che gli studi a breve termine finora realizzati non avevano chiaramente dimostrato a causa di bias e fattori di confondimento legati al periodo di osservazione limitato ad una singola stagione influenzale o alla popolazione molto circoscritta.
Queste evidenze rinforzano il documento sulle raccomandazioni del Ministero della Salute in cui si ribadiscono le finalità della vaccinazione rivolte alla protezione individuale e di collettività, che individuano tra i principali destinatari dell’offerta di vaccino anti-influenzale i soggetti di età ≥65 anni nonché i soggetti di tutte le età affetti da patologie ad aumentato rischio di complicazioni a seguito di influenza.

L’OMS ha stabilito che la composizione del vaccino 2007-2008 per l’emisfero settentrionale è la seguente:

* Antigene analogo al ceppo A/Salomon Islands/3/2006 (H1N1)
* Antigene analogo al ceppo A/Wisconsin/67/2005 (H3N2)
* Antigene analogo al ceppo A/Malaysia/2506/2004

L’impiego dei vaccini disponibili per una maggiore efficacia nella conduzione delle campagne di vaccinazione anti-influenzale deve tener conto delle variazioni climatiche e dell’andamento temporale delle epidemie in Italia. Il periodo ottimale è compreso dalla seconda metà di ottobre alla fine di dicembre 2007, anche se non esistono controindicazioni alla vaccinazione di soggetti asintomatici nel periodo epidemico.

Bibliografia
1. Mc Auley JL et al Expression of the 1918 Influenza A VirusPB1-F2 Enhances the Pathogenesis of Viral and Secondary Bacterial pneumonia Cell Host & Microbe 2007;2:240-9
2. Nichol KL et al. Effectiveness of influenza vaccine in the community-dwelling elderly. N Engl J Med 2007; 357:1373.








ULTIME NEWS

Creme solari: 10 cose che (forse) non sai sui prodotti per l'abbronzatura
2018-08-04
Creme solari, conoscete davvero le caratteristiche dei prodotti per la protezione solare e per l'abbronzatura? L'estate si avvicina e il caldo è arrivato. E' il momento d
I nostri orari di agosto
2018-08-01
ORARI DI APERTURA MESE DI AGOSTO 2018 Fino a lunedì 6 agosto orario normale, mattino e pomeriggio. Da martedì 7 agosto a sabato 11 agosto. Aperti solamente al matt
Api, meduse, ragni, vipere, zecche. Cosa fare in caso di morso o puntura
2018-07-31
Estate, tempo di vacanze: mare, montagna, campagna o lago, ogni località offre relax e svaghi, ma anche lati oscuri. Calabroni, zecche, meduse, scorpioni e vipere in
Bimbi d'estate: il vademecum dei pediatri
2018-07-30
Coinvolgerli nell'organizzazione del viaggio, inserendo tappe ad hoc. Essenziali gli snack e il primo soccorso. Cappellino, crema solare, occhiali da sole e farmaci pr
Rimozione del tatuaggio? Sì, ma rigenerando la pelle
2018-07-30
Pentiti del tatuaggio, c’è una novità! Sembra ormai clinicamente confermato che, con l’uso della tecnologia laser a picosecondi abbinata al trattamento con laser fraziona
Campeggio: i 10 errori da evitare per godersi la vacanza in tenda
2018-07-22
Quest'anno avete deciso di trascorrere una vacanza in campeggio? Di sicuro si tratta di un'alternativa economica, divertente e avventurosa, adatta a chi vuole riscoprire
Godersi la montagna d'estate Anche nella terza età
2018-07-12
Gli eventuali rischi dell'altitudine possono essere gestiti. Le misure da adottare perché il fisico possa trarne giovamento Un piacevole fresco, lontano dall'afa della
Vacanze in salute, le regole d'oro
2018-07-01
Qualche prezioso consiglio da non dimenticare mai, per trascorrere le ferie in tranquillità e fronteggiare eventuali emergenze. Cosa sarebbe l’estate senza vacanze? Il
Le medicine da mettere in valigia
2017-08-01
E’ il momento di andare in vacanza, preparare la valigia: vestiti, costumi, creme, beauty-case e libri vanno bene, ma è importante non dimenticarsi delle medicine. Qu
Allergici in viaggio, qualche trucco per evitare di correre rischi
2017-08-01
In vacanza, soprattutto all'estero, cresce la probabilità di pericolosi choc anafilattici per chi è allergico ai cibi La prospettiva di una vacanza può diventare un in

« Lista Completa