MENU
CERCA
AMBULATORI
SERVIZI IN EVIDENZA
Home >> news >> Steve Jobs a Reggio Emilia

Steve Jobs a Reggio Emilia

DATA
24.12.2016

NOTIZIA
STEVE JOBS A REGGIO EMILIA

Nel 1979 un negoziante di Reggio scoprì quel ragazzo americano che faceva computer. E, per primo, iniziò ad importarli in Italia, cinque alla volta. Poi diventarono amici - e ricchi. Una storia inedita e sconosciuta del fondatore della Apple in Italia a Reggio.

Nel lontano 1979 un imprenditore di Reggio Emilia decise di trovare un prodotto che desse nuova linfa al suo giro d’affari costituito da sette negozi sparsi in tutta l’Emilia Romagna. Ingaggiò quindi un agente che esplorasse l’Europa a caccia di novità. L’incaricato tornò a casa dall’Inghilterra con un Apple 2 e fu la folgorazione.

Vittorio Lasagni, l’imprenditore, insieme al fratello Giorgio decise di fare di quell’oggetto così affascinante ed innovativo il cavallo di battaglia della sua azienda: l’Iret. Telefonò in California alla casa madre e chiese di poter diventare rivenditore del prodotto, ma l’Apple non è solita cedere al primo che passa, così la collaborazione partì con pochi pezzi: 5 il primo ordine, per prendere in poco tempo un’altra piega.
Le vendite presero subito uno slancio inaspettato e fu la stessa azienda di Cupertino a contattare Lasagni e ad invitarlo direttamente in America per discutere i dettagli di quello che sarebbe diventato un rapporto di esclusività su tutta l’Italia. L’accordo spaventava non poco Lasagni, ma l’indole emiliana emerse irruenta in lui e così, davanti ad un bicchiere di vino e ad una bella tavola imbandita con sapore e gusto quasi domestico, l’imprenditore emiliano firmò un contratto che lo vincolava a vendere 1000 pezzi all’anno!

Non si può certo dire che l’idea non lo spaventasse, ma, come gli emiliani ben sanno, la pubblicità è l’anima del commercio! Così Lasagni non perse tempo e di ritorno dall’America decise di convincere gli italiani della validità della sua scelta veicolandone l’immagine attraverso il Sole 24Ore. Acquistò una pagina intera con su scritto in caratteri cubitali: “Due milioni di italiani avranno un computer e non lo sanno”. Ma da quel momento molti se ne resero conto.

Gli affari decollarono, nel settembre del 1980, venne costituita una nuova società denominata Iret Informatica, che agì quale unico
distributore dei prodotti Apple in Italia. Il successo di Iret Informatica fu straordinario e alla fine del 1983 la Apple decise di acquisirla, volendo controllare direttamente il mercato italiano.

Il 1 Gennaio 1984 Iret Informatica cambiò nome e divenne Apple Italia SpA, di esclusiva proprietà di Apple Computer, Inc.
Così rilevò l’Iret compresi i dipendenti. Nel Febbraio 1984 Steve Jobs visitò la propria filiale italiana e gli uffici di Reggio Emilia. Fu in quell’occasione che gli venne consegnato il tricolore a ricordo della nostra città e della sua storia.

Ma già nel 1980, Steve Jobs visitò Reggio e Lasagni dice che portandolo in giro per la città esclamò: “Quant'è bella!”, davanti alla fontana classica in faccia al Teatro Municipale, quella sparita da quando hanno rifatto la piazza.

“Affabile e gentile, tutt'altro che freddo”, così Lasagni ricorda Steve Jobs, allora trentenne, che da lì a poco avrebbe conquistato il mondo passando anche da Reggio Emilia.


PER SCARICARE E STAMPARE LA STORIA DI STEVE JOBS A REGGIO EMILIA IN PDF - CLICCA QUI


TAG: steve jobs reggio emilia apple reggio emilia apple italia steve jobs reggio emilia






ULTIME NEWS

Creme solari: 10 cose che (forse) non sai sui prodotti per l'abbronzatura
2018-08-04
Creme solari, conoscete davvero le caratteristiche dei prodotti per la protezione solare e per l'abbronzatura? L'estate si avvicina e il caldo è arrivato. E' il momento d
I nostri orari di agosto
2018-08-01
ORARI DI APERTURA MESE DI AGOSTO 2018 Fino a lunedì 6 agosto orario normale, mattino e pomeriggio. Da martedì 7 agosto a sabato 11 agosto. Aperti solamente al matt
Api, meduse, ragni, vipere, zecche. Cosa fare in caso di morso o puntura
2018-07-31
Estate, tempo di vacanze: mare, montagna, campagna o lago, ogni località offre relax e svaghi, ma anche lati oscuri. Calabroni, zecche, meduse, scorpioni e vipere in
Bimbi d'estate: il vademecum dei pediatri
2018-07-30
Coinvolgerli nell'organizzazione del viaggio, inserendo tappe ad hoc. Essenziali gli snack e il primo soccorso. Cappellino, crema solare, occhiali da sole e farmaci pr
Rimozione del tatuaggio? Sì, ma rigenerando la pelle
2018-07-30
Pentiti del tatuaggio, c’è una novità! Sembra ormai clinicamente confermato che, con l’uso della tecnologia laser a picosecondi abbinata al trattamento con laser fraziona
Campeggio: i 10 errori da evitare per godersi la vacanza in tenda
2018-07-22
Quest'anno avete deciso di trascorrere una vacanza in campeggio? Di sicuro si tratta di un'alternativa economica, divertente e avventurosa, adatta a chi vuole riscoprire
Godersi la montagna d'estate Anche nella terza età
2018-07-12
Gli eventuali rischi dell'altitudine possono essere gestiti. Le misure da adottare perché il fisico possa trarne giovamento Un piacevole fresco, lontano dall'afa della
Vacanze in salute, le regole d'oro
2018-07-01
Qualche prezioso consiglio da non dimenticare mai, per trascorrere le ferie in tranquillità e fronteggiare eventuali emergenze. Cosa sarebbe l’estate senza vacanze? Il
Le medicine da mettere in valigia
2017-08-01
E’ il momento di andare in vacanza, preparare la valigia: vestiti, costumi, creme, beauty-case e libri vanno bene, ma è importante non dimenticarsi delle medicine. Qu
Allergici in viaggio, qualche trucco per evitare di correre rischi
2017-08-01
In vacanza, soprattutto all'estero, cresce la probabilità di pericolosi choc anafilattici per chi è allergico ai cibi La prospettiva di una vacanza può diventare un in

« Lista Completa