MENU
CERCA
AMBULATORI
SERVIZI IN EVIDENZA
Home >> news >> Allergie

Allergie

DATA
19.03.2015

NOTIZIA
Bollettino Pollini AIA Associazione Italiana di Aerobiologia. Clicca Qui

Allergie crociate...cross-over allergeni alimenti...clicca qui.

"Allergia" significa "una maniera diversa di reagire" di alcuni individui verso alcune sostanze.

Ogni individuo vivente ha a sua disposizione un insieme di meccanismi che hanno la funzione di proteggere l'organismo dalla possibile penetrazione da parte di "corpi estranei". Tutti i corpi estranei che vengono a contatto con il nostro organismo vengono definiti ANTIGENI. Gli antigeni possono essere di diversa natura ad esempio particelle di inquinamento, batteri, virus, pollini, spore, alimenti, ecc.... L'insieme dei meccanismi messi in atto da ogni individuo per la difesa dell'organimo stesso viene chiamato SISTEMA IMMUNITARIO.

Il sistema immunitario è composto da diversi elementi e reazioni che possimo riassumere nelle 3 caratteristiche principali:

Riconoscimento
Il sistema immunitario riconosce ciò che fà parte dell'organismo stesso da ciò che ne è estraneo ad esempio il "virus varicella".
Difesa
E' in grado di produrre un'azione diretta e specifica contro ogni antigene che riesce a penetrare nell'organismo. Questa azione è chiamata ANTICORPO. Ogni anticorpo prodotto è esclusivo per ogni antigene: ad esempio l'anticorpo prodotto per il "virus varicella" è in grado di difendere l'organismo solo dai "virus varicella" , non dal "virus morbillo".
Memoria
Il sistema immunitario è in grado di mantenere la memoria dell'anticorpo, cioé è in grado ogni volta che uno stesso tipo di antigene penetra nell'organismo di produrre l'anticorpo specifico nel modo più rapido ed immediato senza sviluppare i meccanismi che noi definiamo malattia. Ecco perchè una volta contratta la varicella (e così tutte le malattie) il nostro organismo non si ammala più essa se non in rari casi eccezionali.

Abbiamo già detto che tutte le sostanze (antigeni) che penetrano nel nostro organismo sono in grado di scatenare questa azione chiamata anticorpo. Le sostanze (antigeni) hanno però un diverso fattore scatenante, cioé i virus per esempio hanno un altissimo fattore scatenante, il polline ha un bassisimo fattore scatenante.

Tutte le sostanze ambientali ed alimentari con bassissimo fattore scatenante sono chiamate ALLERGENI.

Riassumendo: possiamo definire individuo allergico quell'individuo in cui il sistema immunitario produce anticorpi verso tutte quelle sostanze estranee (allergeni) che nella normalità non lo richiederebbero.

Allergia: i sintomi più comuni.

La congiuntivite
La congiuntivite allergica è, nella maggiore parte dei casi, la manifestazione più frequente dell'allergia oculare, produce arrossamento, infiammazione, prurito molte volte intenso, e lacrimazione abbondante. La si riscontra più frequentamente negli adulti che nei bambini. E' un disturbo più che altro stagionale, raramente si prolunga per tutto l'anno, e solitamente è accompagnata da rinite, ed in questo caso, è sicuramente dovuta ad una allergia al polline.

La rinite
Il termine rinite racchiude in sè tre sintomi conteporanei:
- sensazione di pizzicore e starnuti;
- secrezione nasale chiara;
- ostruzione nasale.
I sintomi sicuramente sono conosciuti e chiunque di noi li ha sperimentati almeno una volta e proprio per questo dobbiamo anche dire che non tutte le riniti sono di tipo allergico. Le riniti allergiche possono essere di tipo stagionale o di tipo perenne (croniche) a seconda che i sintomi si manifestino in certi periodi dell'anno o per tutta la durata. La rinite stagionale è meglio conosciuta come "raffreddore da fieno", normalmente si accompagna anche a congiuntivite. Normalmente è una rinite che compare solo in determinati periodi dell'anno, ad esempio in primavera, compare cioè solo quando c'è il polline. Le fonti più importanti di polline allergenico sono gli alberi, le graminacee e le erbe. La rinite perenne o cronica può prodursi in qualsiasi momento ed i sintomi si mantengono per tutto l'anno. Le riniti puramente allergiche di questo tipo solitamente sono associate da asma e/o da dermatite (eczema). La fonte principale di allergene sono gli acari e le muffe.

L'asma
I sintomi di una crisi d'asma sono:
- sensazione di oppressione al petto
-comparsa di un sibilo respiratorio e difficoltà respiratoria soprattutto quando si cerca di espellere l'aria dai polmoni,
- crisi di tosse e da secrezioni viscose (catarro). I sintomi sono più marcati di notte, o comunque quando l'individuo è coricato in quanto la posizione aumenta le difficoltà respiratorie. La crisi d'asma può durare parecchie ore. L'asma allergico è provocato grosso modo da tutte quelle fonti già descritte per le riniti, e, ci sembra opportuno segnalare, anche da altri fattori irritanti o meno quali ad esempio il fumo, un banale raffreddore, una forte emozione, ecc.... Le persone più soggette a soffrire di questi disturbi sono quelle che hanno problemi ai bronchi, detto questo, risulta evidente l'importanza della prevenzione e di una terapia precoce ed adeguata. Non esitate a rivolgervi a specialisti che vi orienteranno ed educheranno a come trattarla.

L'eczema
L'eczema è una malattia della pelle che si presenta con zone rosse chiamate eritemi, nei quali si possono formare piccole vesciche piene di liquido, che possono rompersi e trasformarsi in croste. Gli eritemi provocano un prurito insistente e alle lesioni dell'eczema, in molti casi si aggiungono anche quelle prodotte dalle unghie.

L'orticaria
Si manifesta molto di frequente, ma non sempre è di tipo allergico, i sintomi sono un gonfiore generalizzato sulla pelle, con arrossamento e prurito. Le lesioni infiammatorie (pomfi) possono essere o molto piccole o molto grandi, compaiono in qualsiasi parte del corpo in modo raggruppato. Normalmente la causa più frequente di orticaria allergica stà nell'assunzione di alcuni alimenti, quasi sempre crostacei, pesce, noci, nocciole, uova e/o farmaci come ad esempio l'aspirina, la penicillina.

L'Allergia: riconoscere i sintomi

In presenza di rinite, congiuntive o dermatite esistono dei criteri di tipo generale che possono suggerire l'eventuale natura allergica dei tuoi sintomi:

[-] presenza di sintomi in assenza di febbre e/o anche dopo la scomparsa di febbre
[-] mancata risposta ad una terapia di tipo antibiotica
[-] inizio improvviso dei sintomi
[-] sintomi che interessano più organi ed apparati (es.: presenza contemporanea di rinite e congiuntivite, di rinite e asma, di asma e sintomi gastrointestinali, ecc...)
[-] ripresentazione dei sintomi dopo sospensione di farmaci anti-allergici (es. antistaminici,....)

Puoi sospettare di essere allergico ad un polline quando:
[o] in tardo inverno ed inizio primavera presenti i sintomi di allergia respiratoria in boschi e/o parchi e/o in presenza di alberi
[o] in tardo inverno ed inizio primavera, e/o in primavera ed in estate presenti i sintomi di allergia respiratoria passeggiando nei prati e/o praticando attività sportiva in prossimità di aree verdi (prati, parchi, boschi, ecc...)
[o] in tardo inverno ed inizio primavera, e/o in primavera ed in estate presenti i sintomi di allergia respiratoria facendo lavori di giardinaggio

Puoi sospettare di essere allergico agli acari e/o agli animali quando:
[o] presenti i sintomi respiratori in luoghi molto polverosi e poco ventilati, o dove hanno soggiornato degli animali ad esempio gatto
[o] presenti i sintomi in luoghi con moquettes, grossi tappeti, tendaggi molto pesanti e voluminos
[o] presenza di sintomi al contatto con animali (es. gatto)

Puoi sospettare di essere allergico alle muffe quando:
[o] presenti i sintomi respiratori in luoghi molto umidi e poco ventilati
[o] presenti i sintomi in ambienti con muffe (cantine, solai, bagni,...)
[o] presenti forti sintomi in ambienti quali salumifici, caseifici, stalle, magazzini, vivai e serre
[o] presenti i sintomi in boschi in estate/autunno dove sono presenti grandi quantità di foglie cadute o di materiali organici in decomposizione (frutta, legno, foglie, cereali,...)


Libro: Cento Risposte sulle Allergie. Clicca Qui


Per prenotare una vista allergologica presso il poliambulatorio San Michele contattaci allo 0522.455614

Ambulatorio di allergologia, medico allegolgo a Reggio Emilia
Poliambulatorio San Michele.
Tel. 0522455614
Viale monte san michele 5/d
42121 - Reggio Emilia

TAG: allergologia allergie asma pollini graminacee

Informazioni su : Allergologia




ULTIME NEWS

Creme solari: 10 cose che (forse) non sai sui prodotti per l'abbronzatura
2018-08-04
Creme solari, conoscete davvero le caratteristiche dei prodotti per la protezione solare e per l'abbronzatura? L'estate si avvicina e il caldo è arrivato. E' il momento d
I nostri orari di agosto
2018-08-01
ORARI DI APERTURA MESE DI AGOSTO 2018 Fino a lunedì 6 agosto orario normale, mattino e pomeriggio. Da martedì 7 agosto a sabato 11 agosto. Aperti solamente al matt
Api, meduse, ragni, vipere, zecche. Cosa fare in caso di morso o puntura
2018-07-31
Estate, tempo di vacanze: mare, montagna, campagna o lago, ogni località offre relax e svaghi, ma anche lati oscuri. Calabroni, zecche, meduse, scorpioni e vipere in
Bimbi d'estate: il vademecum dei pediatri
2018-07-30
Coinvolgerli nell'organizzazione del viaggio, inserendo tappe ad hoc. Essenziali gli snack e il primo soccorso. Cappellino, crema solare, occhiali da sole e farmaci pr
Rimozione del tatuaggio? Sì, ma rigenerando la pelle
2018-07-30
Pentiti del tatuaggio, c’è una novità! Sembra ormai clinicamente confermato che, con l’uso della tecnologia laser a picosecondi abbinata al trattamento con laser fraziona
Campeggio: i 10 errori da evitare per godersi la vacanza in tenda
2018-07-22
Quest'anno avete deciso di trascorrere una vacanza in campeggio? Di sicuro si tratta di un'alternativa economica, divertente e avventurosa, adatta a chi vuole riscoprire
Godersi la montagna d'estate Anche nella terza età
2018-07-12
Gli eventuali rischi dell'altitudine possono essere gestiti. Le misure da adottare perché il fisico possa trarne giovamento Un piacevole fresco, lontano dall'afa della
Vacanze in salute, le regole d'oro
2018-07-01
Qualche prezioso consiglio da non dimenticare mai, per trascorrere le ferie in tranquillità e fronteggiare eventuali emergenze. Cosa sarebbe l’estate senza vacanze? Il
Le medicine da mettere in valigia
2017-08-01
E’ il momento di andare in vacanza, preparare la valigia: vestiti, costumi, creme, beauty-case e libri vanno bene, ma è importante non dimenticarsi delle medicine. Qu
Allergici in viaggio, qualche trucco per evitare di correre rischi
2017-08-01
In vacanza, soprattutto all'estero, cresce la probabilità di pericolosi choc anafilattici per chi è allergico ai cibi La prospettiva di una vacanza può diventare un in

« Lista Completa